FAVIS e la disinformazione

L’informazione imparziale di Ethan Garbo, alias Sonia Ghinelli, vicepresidente del FAVIS

È interessante notare che da anni Sonia Ghinelli/Ethan Garbo ripubblica sulla sua pagina Facebook qualsiasi articolo che riferisca di un abuso sessuale nei confronti di minori, specialmente se avvenuto all’interno della Chiesa Cattolica o per mano di un prete.

Il Paradosso SAS / FAVIS

La S.A.S. “protegge le persone dalla Sette Sataniche”, ma chi le protegge dai suoi referenti?

In un recente documento reperito sul sito dell’OSCE e consultabile al seguente link: http://www.osce.org/it/odihr/268491?download=true si legge che quando venne chiesto al Governo Italiano di fornire chiare informazioni e dettagli riguardo questa unità della Polizia Italiana (SAS, Squadra Anti Sette), il Governo replicò immediatamente che la “SAS esiste al fine di proteggere le persone dalle sette sataniche”.

La FAVIS e le sue discutibili attività – 2a parte

Sono i mandanti di ripetute azioni persecutorie, incessanti molestie, intimidazioni, minacce e oltraggiose offese.

loghi affiliati e amici del forum anti-sette

La FAVIS e le sue discutibili attività – 1a parte

Oltre a procurare (inventare) un infondato allarme sociale diffondendo statistiche false e facendo denunce anonime, si infiltrano in gruppi religiosi per procurare danno e svolgono azioni sotto copertura usando false identità.

FECRIS, un gruppo eversivo nel cuore dell’Europa

Gestisce dalla Francia una rete diffusa in decine di paesi

Politici e anti-sette francesi tentano di ledere i diritti civili italiani (e di numerosi altri paesi) tramite la FECRIS. Finanziamenti francesi usati per condurre un’interminabile campagna di istigazione all’odio contro le religioni in tutta Europa. Gli stessi personaggi e gruppi (ora affiliati FECRIS) che sequestravano le persone per “deprogrammarle” ora si sono specializzati come diffamatori organizzati.

Il FORUM Anti-sette e Danilo Speranza

Caso Danilo Speranza e R.E. MAYA, chi sono le vittime e chi sono i carnefici? Se, come ammette lo stesso FORUM Anti-Sette, i nostri documenti sono veri, cosa dobbiamo pensare di questa ennesima farsa mediatico-giudiziaria?

Il Forum Anti-sette: “Libero Credo dice il vero”

Finalmente ammettono che è tutto vero

I documenti dimostrano che il Forum Anti-Sette e i loro amici svolgono attività illecite, che si comportano disonestamente e diffondono notizie false per seminare allarmismo e ledere diritti sanciti dalla Costituzione. Basta leggerli senza considerare i nostri commenti per capirlo. Ora il Forum ammette che i documenti sono autentici. Se non verranno perseguiti sarà un’omissione di un atto d’ufficio dovuto.

Chiesa + Stato = zero libertà

Ancora religione di Stato

“L’allarme ‘sette’ è una scusa. Un’emergenza creata ad arte per eliminare la concorrenza religiosa e mantenere invariato uno status quo multimiliardario.”

Un sarcastico commento letto qualche giorno fa su Agenzia Radicale ci ha spinto a scrivere su questo argomento. Diceva:

Fate tacere quelle voci

Azzittire i dissenzienti con la forza.

S.A.S. e Forum anti-sette abusano degli organi di giustizia per impedire la libertà di pensiero e di espressione di chi dissente col loro operato?

Da decenni ormai i cosiddetti gruppi “anti-sette” stanno conducendo una campagna di allarmismo sociale sul presunto “pericolo delle sette”. Non è sempre stato così, nell’Italietta cattolica del dopo guerra fino a buona parte degli anni 70, quasi non si parlava di sette.

MISA Yoga, Forum antisette e SAS

Un’indagine giudiziaria pianificata a tavolino.

Ancora una volta il Forum Antisette usa le denunce anonime per istigare procedimenti giudiziari. Ancora una volta la S.A.S., finanziata dai contribuenti, si presta per ledere i più sacri diritti costituzionali. Ancora una volta il Forum Antisette istiga odio e discriminazione agli ordini della FECRIS.

Pagine

Subscribe to Libero Credo RSS